Il presidente Vergnano ricarica il Fenera: “Ci faremo notare”

Tra non molto il Fenera Chieri ’76 troverà la sua dimensione nel nuovo campionato di A2. È solo questione di tempo. Una squadra quasi interamente rinnovata, come quella biancoblù, ha bisogno di fare esperienze e di trovare le giuste coordinate. Ma siccome si tratta anche di una squadra con ottime qualità, i risultati arriveranno presto. Ne è fermamente convinto l’avvocato Filippo Vergnano, presidente del club chierese.“L’obiettivo resta quello di fare meglio dell’anno scorso”, aggiunge. L’impatto con la nuova stagione non è stato semplice, ma le difficoltà erano state messe in preventivo. E certe qualità finiranno per emergere: “Abbiamo un buon mix, con ragazze già formate come Keisha Leggs, Elena Koleva, Natalia Serena o Giorgia Vingaretti e altre molto promettenti come ad esempio Claudia Provaroni, nazionale Juniores. Tutte ragazze che possono garantire qualità”.

Anche perché il livello medio del campionato sembra essersi spostato verso l’alto, c’è più competizione e ogni gara presenta rischi. A partire dalla prossima, che vede Chieri in casa contro il Sab Grima Legnano, neopromossa che però ha già ottenuto risultati importanti e che certamente non sarà semplice battere.

“In campionato – dice Vergnano – vedo tre favorite: le due formazioni marchigiane (MyCicero Pesaro e Lardini Filottrano) e la squadra di Trento. Credo che abbiano qualcosa in più delle altre: le pesaresi le abbiamo appena incontrate e abbiamo visto, nostro malgrado, quanto siano ben strutturate e organizzate. Ma per il resto c’è grande equilibrio”.

Un primo bilancio dopo tre gare a proposito del nuovo allenatore? “Siamo molto soddisfatti e fiduciosi. Guidetti rispetto al predecessore Gallo ha un altro approccio con la squadra. La loro storia professionale del resto presenta caratteristiche diverse e la squadra si è dovuta adeguare. Ma lo ha fatto in fretta. Specie le giovani”.

Appuntamento a domenica, ore 17, al PalaPininfarina di Santena, la sede temporanea delle gare casalinghe in attesa che venga completata la ristrutturazione del PalaMaddalene. “Ci troviamo comunque molto bene a Santena – sottolinea Vergnano – dove abbiamo trovato ottima ospitalità. Ancora per un po’ dobbiamo adeguarci anche per gli allenamenti, spesso siamo a Poirino…”.

E il Sitting Volley? “Ne andiamo fieri, è cominciato per gioco e sta diventando una realtà importante per noi. Dopo il torneo della scorsa stagione vorremmo organizzare un evento che coinvolga la nazionale azzurra. Vedremo. Intanto contiamo di raccogliere fondi con la nostra lotteria che organizzeremo anche nel prossimo anno”.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: