Progetto parchi Fidal: anche a Torino un percorso per promuovere uno stile di vita sano

Verrà presto inaugurato a Torino il “Progetto Parchi” della Fidal dopo essere stato sperimentato con successo in diverse città italiane. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di creare un percorso in un parco dove i torinesi potranno fare attività fisica incoraggiandoli a tenere un corretto stile di vita. L’area prescelta dalla Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) è quella del parco Ruffini dove sarà allestito un percorso quadrato di mille metri. L’arrivo e la partenza saranno in corso Trapani 196 dove attualmente c’è la struttura che ospita le partite di tamburello. La scelta di inserire questo percorso all’interno del parco Ruffini è stata fatta per agevolare i cittadini che da anni sfruttano questo luogo per correre in mezzo al verde e per la sua vicinanza con lo stadio “Primo Nebiolo”. Ogni 200 o 300 metri saranno poste delle paline segnaletiche che permetteranno ai frequentatori di capire quanta strada hanno percorso e per indicare loro la direzione verso l’arrivo. La Fidal ha individuato la società Safatletica, presieduta da Ivo Marco, quale gestore unico del percorso. Durante alcuni giorni della settimana dei tecnici specializzati forniranno ai cittadini dei consigli sul recupero fisico e sui tempi di percorrenza. All’interno della struttura del tamburello saranno messi a disposizione degli atleti degli armadietti dove verranno conservati gli effetti personali mentre stanno facendo attività fisica. Assieme al Progetto Parchi è stato presentato dal consigliere federale Maurizio Damilano anche quello delle “Bandiere Azzurre” il cui obiettivo è quello di certificare le città della Corsa e del Cammino. Questa iniziativa consentirà ai cittadini di poter correre o camminare in sicurezza e preservare la salute degli atleti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: